15/07/2024
  • 5:00 pm Cosa vedere a Torino in due giorni: la tua mini-guida per un’avventura urbana indimenticabile!
  • 5:00 pm cosa vedere a procida in un giorno: scopri i gioielli nascosti dell’isola in 24 ore magiche
  • 5:00 pm Cosa vedere a Senigallia: una guida per scoprire gioielli nascosti e meraviglie costiere
  • 5:00 pm I buoni fruttiferi come investimento sicuro per il futuro delle famiglie italiane
  • 5:00 pm L’importanza della sala borsa nelle dinamiche del mercato azionario

L’ampio bacino geografico della Valle Trompia si trova alle spalle della città di Brescia. Composto da diciotto tratti comuni per 40 km tra bacini e speroni di montagna lungo il sentiero del fiume Mella. La storia di questi luoghi può essere rintracciata attraverso i musei della tematica “La via delle miniere e del ferro”, la scoperta della tradizionale industria mineraria e siderurgica: dall’estrazione del minerale di ferro nella miniera e di S. Aloisio del Collio al Il mio Marzoli di Pezzaze, oggi Museo delle Miniere, lavorazione del metallo nel forno Museo di Tavernole, la lavorazione del ferro nel Museo di Sarezzo Il Magli e il villaggio di Maglio di Ome produzione di fucili al Museo delle Armi e Come aderire alla tradizione di Gardone VT Chi ama immergersi nella memoria può essere affascinato dalla vita rurale della montagna attraverso la collezione di oggetti caratteristici del Museo Etnografico di Lodrino o visitare il Museo delle Costellazioni di Lumezzane, alla scoperta del cielo stellato. L’ambiente e la natura, infatti, sono sempre stati un segno distintivo dell’economia e della vita Triumplina. Per approfondire il legame tra la montagna e le attività umane che si svolgono lì è possibile aderire ai percorsi turistici della tematica “La foresta racconta”, proposta dall’Ecomuseo Valle Trompia.

Il percorso “la via del sacro e dell’arte” presenta opere d’arte dal sapore religioso attraverso alcuni siti esemplari (ad esempio la Parrocchia di Mitre di Nave, il complesso monastico di S. Maria degli Angeli a Gardone, la Chiesa di S. Filastrio a Tavernole, il Santuario della Madonna di Bovegno a Pezzaze). Il corso illustra i diversi tipi di luoghi di culto nella zona, compresi quelli relativi alla figura di Papa Paolo VI (ad esempio La collezione di arte contemporanea di Paolo VI, il luogo di nascita del Papa e il Museo del presepe Paolo VI a Concesio ). Per completare il quadro della vita locale poi non mancano eventi e festival: socializzare per celebrare i sapori locali (tra cui il formaggio Nostrano Valtrompia DOP, lo spiedo e le marmellate), le sagre, soprattutto d’estate, animano le strade e le piazze dei paesi. C’è anche l’attenzione per gli atleti: le rinnovate piste da sci del Monte Maniva, con strutture ricettive che ti permettono di goderti appieno le tue giornate sulla neve, i sentieri escursionistici percorribili a piedi e in bicicletta.

Altre attività in loco possono essere ad esempio la pesca sportiva nei laghi di Ravenola. Due dei laghi più romantici in alta quota di tutta la zona è la possibilità di praticare la pesca sportiva di trote e salmerini. E ‘autorizzato il pesca da pesca, il volo e anche il tiro con l’arco. Adiacente ai laghi c’è un piccolo chalet punto d’appoggio utile. I laghi possono essere raggiunti a destra vicino al passo Dasdana.

Il lago di Lavena offre agli appassionati di pesca uno specchio d’acqua di dimensioni dimensionali è possibile minare il salmerino e la trota artica. Autorizzato sia la tradizionale pesca a mosca. Il lago si trova sulla strada tra il passo e il passo Dasdana Crocedomini a circa 4 km da quest’ultimo.

Lo snowboard è uno sport derivato da snowboard e da tavola che ha anche molto in comune con lo skateboard, dal che si differenzia nella parte più ampia della tavola, per le quattro ruote gommate e per gli attacchi Piedi. L’associazione mountainboard bresciana, offre soluzioni di formazione, corsi e lezioni individuali, per imparare Mountainboard al lavoro dei suoi insegnanti dalla federazione italiana.

A pochi passi dalla kilometri maniva dell’autunno 2014 è stato inaugurato il Museo della Grande Guerra, con importanti reperti e un interessante excursus storico sulla guerra a Maniva. Avrai il piacere di ammirare equipaggiamenti militari, armi e armi da fuoco, varie uniformi di vari eserciti, sistemi di gas e persino i vari sistemi lanciafiamme.
Il museo si trova vicino al paese di San Colombano (Bs). Il Chiodo d’oro identifica un punto fisico della crosta terrestre che segna la transizione tra diverse ere geologiche. Nel linguaggio scientifico si chiama GSSP (Global Stratigraphic Section Point – Stratigraphic Section e Point Global), comunemente noto come nail d’Oro (Golden Spike). La Valle del Caffaro è attraversata dal Rift della Valtrompia, tra il Lodrone e il Monte Maniva; Questa linea di faglia divide la valle in due aree geologicamente diverse. Il sito si trova a Bagolino (Bs).

La Val Trompia si trova ai piedi delle Alpi bresciane e si estende dalle prime cime montuose a nord, alle terre della pianura padana a sud. La valle può essere esplorata lungo 70 miglia di strade insieme a tutti i livelli di sentieri escursionistici e piste ciclabili. Ci sono anche molti altri sport estremi disponibili … alpinismo, alpinismo, sci e snowboard. Ci sono anche molte sagre, fiere e festival che si svolgono durante tutto l’anno in mostra i piatti più tipici della cucina locale. Tra due dei più bei laghi italiani, il Lago d’Iseo e il Lago di Garda, la regione è una destinazione fantastica per un soggiorno prolungato in qualsiasi stagione dell’anno

adminagenzia

RELATED ARTICLES