15/07/2024
  • 5:00 pm Cosa vedere a Torino in due giorni: la tua mini-guida per un’avventura urbana indimenticabile!
  • 5:00 pm cosa vedere a procida in un giorno: scopri i gioielli nascosti dell’isola in 24 ore magiche
  • 5:00 pm Cosa vedere a Senigallia: una guida per scoprire gioielli nascosti e meraviglie costiere
  • 5:00 pm I buoni fruttiferi come investimento sicuro per il futuro delle famiglie italiane
  • 5:00 pm L’importanza della sala borsa nelle dinamiche del mercato azionario

Lovere accoglie i visitatori su piazza XIII Martiri, un anfiteatro formato da splendidi edifici che ospitano negozi e varie attività commerciali. Salendo le scale del vicolo Cavallotti e svoltando in via Gramsci, entriamo nel borgo medievale, reso vivo dalla presenza di vari negozi e con l’aria costantemente profumata di pane appena sfornato. Alziamo gli occhi e incontriamo le antiche torri: la possente Torre Söca, la Torre Civica e la Torre degli Alghisi. La chiesa parrocchiale di San Giorgio e il Santuario meritano davvero una visita. Girando su via Brighenti entriamo nel villaggio rinascimentale. Dopo aver superato le chiese di San Martino e Santa Chiara, arriviamo alla grande Basilica di Santa Maria in Valvendra, risalente al XV secolo.

L’interno è riccamente decorato con importanti affreschi e un grande organo con porte preziosamente dipinte. Vicino alla Basilica ci sono alcuni palazzi del XVI secolo. Raggiungendo il vicino lungolago di via Gregorini, possiamo godere di una bella vista e riposare sulle numerose panchine. Dal lungolago Tadini, possiamo raggiungere l’Accademia Tadini, che ospita porcellane, bronzi, monete, reperti archeologici e, soprattutto, i capolavori di Antonio Canova e le antiche e preziose tele delle scuole pittoriche lombarde e veneziane. Accademia Tadini è anche un vivace centro culturale, con una ricca stagione concertistica. Proseguendo in riva al lago e passando per l’Accademia, possiamo raggiungere il Lido con le sue piscine e la spiaggia, e poi la Marina, dove possiamo ammirare le barche a vela dai numerosi bar all’aperto.

In una posizione strategica, Lovere è stata abitata fin dalla preistoria e in epoca romana. Nel Medioevo fu conteso dai guelfi e dai ghibellini e fortificato con mura e torri.  Nel XV secolo, nel Rinascimento, la ricchezza accumulata con la produzione e il commercio di tessuti di lana permise a Lovere di essere abbellita da splendidi edifici. In seguito, la lavorazione del ferro divenne la principale attività commerciale, e nel 19 ° secolo, la città divenne un importante centro di lavorazione dei metalli. I cannoni della Repubblica di Venezia e per Napoleone sono stati fondati qui.

La piccola città di Lovere si trova sulle rive del Lago d’Iseo, in Lombardia, in Italia, vicino all’angolo nord-occidentale del lago. È ufficialmente elencato come uno dei “borghi più belli d’Italia”. Alcuni dei monumenti di Lovere come la Basilica e l’Accademia Tadini hanno orari di apertura piuttosto ristretti – li ho inclusi per alcuni monumenti, quindi puoi visitarli quando sono aperti!

C’è molto da raccomandare nella parte più antica della città e lungo il lungolago di Lovere e una visita è consigliata quando si esplora questa regione. È possibile iniziare la vostra visita a Lovere con una passeggiata lungo le rive del lago dal parcheggio verso il centro città. Si tratta di una passeggiata molto piacevole con splendide viste sul Lago d’Iseo fino ai villaggi sull’altro lato del lago.

Seguendo questa passeggiata si raggiunge rapidamente Piazza XIII Martiri, una piazza aperta e curva che è circondata da caffè e alte case colorate su un lato e si affaccia sul lago, dall’altro, ed è il centro di Lovere. L’ufficio turistico della città è qui in questa piazza.


Il centro storico è molto piacevole, con strade acciottolate e piccole piazze da scoprire e in tutta Lovere scoprirete caffè e negozi, oltre a numerose ville e palazzi impressionanti. La più pittoresca di queste è Piazza Vecchia, che è piccola ma un tempo era il centro di Lovere, motivo per cui qui furono costruiti il ​​municipio e la Torre Civica. Vari affreschi e statue sono visibili in questa graziosa piazza e, a seguito di recenti lavori di ristrutturazione, è ora possibile salire una scala all’interno della torre per ammirare incantevoli viste sui tetti della città dalla cima del campanile.

Torre civica aperta: ven-dom 10: 30-13: 00 e 15: 00-18: 00

Noterai anche alcune altre torri medievali nel centro di Lovere, che sono tra i più antichi edifici rimasti nella città, risalenti al XII-XIII secolo. Le torri sono chiamate la Torre della zucca (Torre detta ‘la Zucca’) e la Torre Alghisi (Torre degli Alghisi).

Anche nel centro della città vedrete la Chiesa di San Giorgio, con una statua di San Giorgio sulla facciata e varie opere d’arte all’interno. Questa chiesa risale al 13 ° secolo, ma quasi tutto ciò che vediamo oggi è il risultato di lavori eseguiti dopo il 17 ° secolo.

Il più notevole dei grandi palazzi antichi di Lovere è lo stile neoclassico di Palazzo Tadini (costruito nel 1821-1828), che oggi ospita l’Accademia delle Belle Arti ed è una villa arcata molto grande costruita in stile neoclassico lungo il bordo del lago. Chiamata la Galleria Tadini, ha un’impressionante collezione di dipinti di artisti locali del XV e XVI secolo e molti altri oggetti tra cui sculture, bronzi e manufatti archeologici.

Inoltre, se ami l’architettura, Lovere è il posto giusto per te. Infatti, la storia prende vita nelle colline circostanti, con numerosi reperti archeologici risalenti all’epoca romana e al Medioevo, mentre il centro di Lovere è ben noto per i numerosi palazzi con stili e periodi diversi, creando così un vero e proprio giro -up dell’estetica italiana.

Uno di questi straordinari palazzi ospita le ricche collezioni d’arte dell’Accademia Tadini. Questo museo, che ha aperto quasi duecento anni fa, espone opere di artisti famosi come Antonio Canova, Francesco Hayez, Giandomenico Tiepolo e Fra ‘Galgario.

adminagenzia

RELATED ARTICLES