16/04/2024
  • 5:00 pm Soggiorni esotici eco-sostenibili: soggiornare in paradisi con impatto minimo
  • 9:01 am Le destinazioni invernali più belle in Italia per chi arriva dall’estero
  • 12:25 pm Diventare guida turistica: formazione e guadagno
  • 7:53 am Viaggiare in dolce attesa: consigli per una gravidanza serena
  • 6:42 am Turismo: come aumentare le prenotazioni del tuo hotel

Bergamo è la gemma nascosta della Lombardia, una destinazione italiana spesso dimenticata o dimenticata in favore del suo vicino più famoso, la capitale del design e la città della moda di Milano. Ma se scegli di andare a Bergamo, assicurati di passeggiare per le sue stradine acciottolate e immergerti nella sua atmosfera storica. Dopo tutto, di certo non rimarrai deluso! Ecco una veloce guida turistica per questa bellissima città italiana e le migliori cose da fare a Bergamo.

Grazie alla sua posizione a soli quindici minuti di autobus da un aeroporto internazionale (prenotate il vostro trasferimento in aeroporto qui in anticipo), non potrebbe essere più semplice visitare Bergamo nella vostra prossima avventura europea. Dopotutto, uno dei più grandi errori di viaggio che i viaggiatori compiono quando si recano nel Nord Italia si sta perdendo in questo gioiello sottovalutato di una città.

Guida di viaggio Città di Bergamo: gemma nascosta della Lombardia, Italia del Nord. Ecco le migliori cose da fare a Bergamo, chiese, escursioni, ristoranti, storia e tradizione locale.

Una delle attrazioni più importanti è sicuramente il Tempietto Santa Croce che si trova nell’ombra della Basilica di Santa Maria. Questa stupenda e incredibilmente antica cappella dell’XI secolo è nascosta in bella vista, tanto da farla semplicemente passare, senza nemmeno rendersene conto (esiste anche la gente del posto!). Il Tempietto di Santa Croce di forma ottagonale è piccolo e pieno di murales risalenti al medioevo. Sebbene l’interno dell’edificio ecclesiastico sia spesso chiuso al pubblico, può ancora essere goduto dall’esterno!

A Bergamo si può ammirare anche l’antico palazzo vescovile. Il ‘broletto’ si trova accanto alla Basilica di Santa Maria e fu costruito sul sito dell’antico foro romano. Aperto al pubblico e libero di visitare, l’antico palazzo vescovile è ricoperto da antichi murales e vecchi dipinti ed è spesso vuoto, il che significa che molto probabilmente potrai ammirare questo capolavoro senza la distrazione degli altri. Passeggia nelle sue oscure profondità ed esci dall’altra parte per goderti le delizie di Piazza Vecchia.

Bergamo era una volta sede di due cattedrali, anche se solo una sopravvive fino ad oggi. Troverete l’unica cattedrale superstite nel centro della città vecchia, proprio accanto a Piazza Vecchia. Parte della chiesa cattolica romana, questo edificio ecclesiastico è spesso trascurato dalla sua controparte più sontuosa, quella della basilica di Santa Maria.

Dedicato a Sant’Alessandro di Bergamo (i cui resti sono ora ospitati in un’urna dell’altare maggiore della cattedrale), è la sede dell’attuale vescovo della città ed è stato costruito nel XV secolo. Passeggia all’interno e vedrai decorazioni intricate, bellissimi affreschi e la tiara di Papa Giovanni XXIII, ora San Giovanni XXIII.

Ornamente progettato e ancora più intricato al suo interno, la cappella di Colleoni è un mausoleo mozzafiato dedicato a Marco, Bartolomeo e Giovanni Battista. Costruita nel XV secolo, questa chiesa è uno dei migliori esempi di architettura rinascimentale che potreste sperare di trovare in qualsiasi parte del Nord Italia, figuriamoci a Bergamo!

Si prega di notare che la maggior parte della collezione è in mani private, la fotografia non è consentita all’interno della cappella. Tuttavia, questo non dovrebbe sicuramente scoraggiare la visita come la Cappella è una vera festa per gli occhi … Dopo tutto, questo numero di bellissime sculture e opere d’arte sono meglio sperimentate senza la distrazione della tecnologia moderna.

Come molti altri piccoli centri urbani italiani, i prezzi di Bergamo sono molto inferiori a quelli delle grandi città come Roma e Milano. Di conseguenza, è spesso possibile gustare caffè e altre bevande a prezzi ragionevoli, anche nel centro della città. Certo, i prezzi sono ovviamente più costosi che in altre parti della città. Ma poi di nuovo, non c’è niente di meglio che ammirare la piazza della città vecchia mentre ti godi il tuo primo espresso della giornata. Gli uccelli, il brusio delle chiacchiere da turista, e tutto!

Non c’è una ma due funicolari da portare quando ti rechi a Bergamo. Questo è come la città è divisa approssimativamente in due parti principali, con un’ulteriore suddivisione una volta raggiunta l’Alta Bergamo (conosciuta in italiano come Città Alta). Costruito nelle Prealpi, le colline sono ovviamente abbondanti! Conosciuta come Bergorum durante l’epoca romana, la Città Alta risale a migliaia di anni fa.

Sotto, la parte più nuova della città (anche se risale almeno a cinque secoli) è conosciuta come Città Bassa (città bassa). In altre parole, Bergamo è piena di salite ripide e se vuoi risparmiare tempo (e un bel po ‘di energia), vorrai utilizzare le funicolari per viaggiare!

Con una vista mozzafiato della città e oltre, la funicolare (o ‘mini sky train’) fino al limite della città vale la pena nominale. Questa visione è tale che vale la pena portare con sé alcune attrezzature fotografiche per catturare il momento; quindi non dimenticare la tua fotocamera!

Siediti e fermati un po ‘o goditi uno spuntino in uno dei tanti ristoranti e caffè situati sul bordo delle rocce. La vista si vede meglio al mattino o al tramonto quando l’ora dorata illumina la scena e un bagliore arancione si riversa sulla splendida città.

adminagenzia

RELATED ARTICLES