15/04/2024
  • 5:00 pm Soggiorni esotici eco-sostenibili: soggiornare in paradisi con impatto minimo
  • 9:01 am Le destinazioni invernali più belle in Italia per chi arriva dall’estero
  • 12:25 pm Diventare guida turistica: formazione e guadagno
  • 7:53 am Viaggiare in dolce attesa: consigli per una gravidanza serena
  • 6:42 am Turismo: come aumentare le prenotazioni del tuo hotel

Le Terme di Boario sono circondate dal verde fresco natura della Valle Camonica, in un parco di 130.000 metri quadrati. Questo resort si trova tra rare specie botaniche in un giardino in stile italiano dove non sarebbe una sorpresa imbattersi in una fanciulla tutta in bianco e il suo cavaliere in armatura splendente di cento anni fa, ma se pensi che questo sia un posto in cui il tempo si è fermato, ti sbagli di grosso!

Le colonne del portico e la cupola sopra l’ingresso vi danno il benvenuto in un tempio del benessere all’avanguardia. Nella zona termale, l’acqua delle quattro sorgenti Antica Fonte, Fausta, Igea e Boario viene utilizzata in una vasta gamma di trattamenti e terapie termali di alto livello. Nel centro estetico, bagni, fango e massaggi sono integrati con trattamenti hi-tech ed esperienze sensoriali che combinano scienza e filosofia.

Come una sessione in una piscina a “nuvola”, in cui l’abbraccio anatomico di uno speciale materasso ad acqua, piacevole calore e luci soffuse ricreano l’armoniosa quiete dell’utero materno. O come il rituale della sabbia calda, dove la sabbia calda viene lentamente riversata sul corpo, per un rilassamento profondo e rigenerante.

Quindi, se sei già stato alle Terme di Boario, potresti già avere in mente uno di questi trattamenti, ma se vuoi scoprirli, non puoi sbagliare con la sessione di benessere della Spa. Ciò include due piscine termali, una vasca idromassaggio con vista sul parco, sauna finlandese, bagno turco, bagno mediterraneo, docce emozionali, sessione Kneipp, cascate di ghiaccio, area relax e una pausa nella tranquilla sala salata, dove l’aria di iodio satura di aria porta sollievo al tratto respiratorio. Una varietà di opzioni sono disponibili nel parco.

Nel Boario Park Adventure puoi attraversare un ponte tibetano, salire su una scala di corda, camminare su staffe mobili e superare la paura delle altezze o imparare a controllare azioni ed emozioni grazie a una serie di esercizi. Per grandi e piccini alla ricerca di divertimento c’è Powerfan, un salto a mezz’aria da un’altezza di 10 metri, e l’Alpine Coaster, una pista da slitta che si snoda ad alta velocità dal Padiglione Fausta alla parte alta del parco.

La posizione unica di Boario Terme la distingue dalle altre città alpine. Boario Terme si trova a soli 50 minuti dall’aeroporto di Milano Bergamo. Le Alpi si innalzano su entrambi i lati di Boario Terme con la stazione sciistica di Montecampione a soli 30 minuti di distanza. Boario Terme è anche a soli 10 minuti dal bellissimo grande lago d’Iseo e sopra Boario Terme c’è il piccolo lago Moro. E al centro del villaggio si trova il parco termale con 4 distinte e uniche sorgenti di acqua dolce. Oggi il grande parco termale (Parco delle Terme di Boario) sta subendo importanti cambiamenti in quanto l’area termale di Boario Terme è in fase di ristrutturazione e l’aggiunta di nuovi servizi.

Intorno a Boario Terme si trovano centinaia di esperienze culturali, storiche, di attività e di cultura. Il clima di Boario Terme è fresco in inverno e caldo in estate con le piogge più intense di solito solo nei mesi di aprile e novembre. darfo_2Il famoso scrittore del XIX secolo Alessandro Manzoni, ha visitato il piccolo villaggio alpino di Boario Terme in cerca di una cura. Boario Terme, già famosa per la sua pura acqua di sorgente curativa, ha acquisito una fama ancora maggiore. Si dice che Boario Terme stesso abbia il nome della parola celtica oror (bor o bro) che significa “acqua di sorgente”. La sua lunga associazione con l’acqua ricorda anche nel 1471 le inondazioni e la distruzione del ponte storico di Montecchio insieme a parti della città.

L’uomo dell’età della pietra vagava anche nell’area di Boario Terme e la valle ha numerose antiche sculture rupestri, ora parte di un parco patrimonio mondiale dell’UNESCO. Circa 14.000 anni fa Boario Terme era coperto da un gigantesco ghiacciaio, i cui resti esistono ancora nell’alta valle. I romani hanno anche lasciato il segno dopo aver occupato Boario Terme nel 16 aC sotto Proconsole Publio Silius. I resti di un antico anfiteatro romano sono stati conservati a Cividate e possono essere visitati oggi. L’uomo dell’età della pietra vagava anche nell’area di Boario Terme e la valle ha numerose antiche sculture rupestri, ora parte di un parco patrimonio mondiale dell’UNESCO. Circa 14.000 anni fa Boario Terme era coperto da un gigantesco ghiacciaio, i cui resti esistono ancora nell’alta valle. I romani hanno anche lasciato il segno dopo aver occupato Boario Terme nel 16 aC sotto Proconsole Publio Silius. I resti di un antico anfiteatro romano sono stati conservati a Cividate e possono essere visitati oggi.

Barbarossa e Napoleone hanno anche marciato sulle sue terre e Boario Terme ha visto molti sovrani tra cui francese, austriaco e tedesco nel corso della sua lunga storia. Molte guerre locali furono combattute qui, come le sanguinose battaglie tra Bergamo e Brescia la cui rivalità esiste ancora oggi soprattutto sul campo di calcio. Nel 15 ° secolo, Venezia regnò su Boario Terme e per pacificare la popolazione, distrusse un certo numero di importanti castelli. Nel 1510 il vescovo Paolo Zane arrivò a valle e fu responsabile dell’invio di molte persone sul rogo per le streghe. Alla fine Venezia mandò altri due vescovi a indagare, non le “streghe” ma lo stesso vescovo Zane. Boario Terme fuggì dall’occupazione durante la prima guerra mondiale, ma l’area tenne importanti merlature antiaeree (ancora oggi visibili) ed era un importante passaggio attraverso la linea del fronte a soli 60 Km di distanza. L’acqua ebbe di nuovo un ruolo quando nel 1923 l’enorme diga di Gleno crollò allagando vaste aree di Boario.

adminagenzia

RELATED ARTICLES